Canzoni per titolo

Fiordaliso - Mascalzone
Album: E Adesso Voglio La Luna - I Grandi Successi

Testo e musica: Giorgio Faletti

en es fr it pt ru uk

MascalzoneScoundrel
Mascalzone, che bello che era
Con quegli occhi neri
La fronte alta e quel sorriso impertinente
Così caldo da sembrare intelligente

Mascalzone, mascalzone
Che mi hai stracciato come un giornalino.
Mentre sognavo di viverti a fianco
Non mi accorgevo di morirmi vicino

Io che l'amore non l'avevo fatto mai
Ma non è questo il dolore
Perché una vergine è in più o in meno cosa vuoi.
Non è la colpa peggiore

Per me, per te, per quelli come noi
Che hanno segnato il destino
Di addormentarsi con qualcuno al fianco poi
Ritrovarlo al mattino

Mascalzone, assassino
E nemmeno lo sai
Mascalzone, assassino
Tutto il male che hai fatto

Mascalzone, che nei miei pensieri
Sembra appena ieri
Che ti ascoltavo parlare incantata
E ti annodavo la cravatta slacciata

Mascalzone, mascalzone
Che mi hai tagliato in due come una mela
Con la ferocia di un gatto che gioca
Sulla mia schiena con la pelle d'oca

Io che l'amore non l'avevo fatto mai
Solo sentito parlare
Che nei discorsi è tutto facile però
Dopo bisogna imparare

Ed io lo so com'è con uno come te.
Quando ti passa vicino
Che ti sorride con il viso d'uomo e poi
Te lo ritrovi arlecchino

Mascalzone, assassino
E nemmeno lo sai
Mascalzone, assassino
Tutto il male che hai fatto e che fai

Mascalzone, che bello che era con quegli occhi neri
Che mi hai travolto come un fiume in piena.
Ma avevo vent'anni e forse
Ne valeva la pena
Scoundrel, how handsome he was
With those dark eyes
The high forehead and that cheeky smile
So hot from seeming intelligent

Scoundrel, scoundrel
That tore me up like a newspaper.
While I was dreaming of being (lit: living) beside you
I was not aware that I was dying near [you]

I that had never made love
But this is not the torment
Because a virgin is more or less what you want.
It is not the worst fault

For me, for you, for those like us
That have marked fate
By going to sleep with someone at our side then
Meeting them again in the morning

Scoundrel, killer
And you do not even know
Scoundrel, killer
All the harm that you have done

Scoundrel, in my thoughts
It seems like just yesterday
That I was listening to you talking, spellbound
And I was tying your undone tie

Scoundrel, scoundrel
That cut me in two like an apple
With the ferocity of a cat that plays
On my back with goose bumps

I that had never made love
Only heard it said
That it is all easy in conversation but
Then it is necessary to learn

And I know how it is with someone like you.
When they pass close to you
They smile at you with a man's face and then
You find a harlequin

Scoundrel, killer
And you do not even know
Scoundrel, killer
All the harm that you have done and are doing

Scoundrel, how handsome he was with those dark eyes
That overwhelmed me like a river in flood.
But I was twenty years old and perhaps
It was worth the trouble